Testata
giornalistica
online

Direttore Responsabile
Natale Parrinello

Ricerca nel sito:

IN PRIMO PIANO

TRAPANI: CON QUESTO SOLE SI PUO` FARE DI PIU`

Riflessioni di un cittadino sui costi energetici

Mentre stavamo percorrendo un tratto di strada che dalla spiaggia di San Giuliano porta alla Questura, ho notato che nei pressi dell`isola ecologica, Lungomare Dante Alighieri, la Scuola, intitolata all`ex magistrato Montalto, aveva all`interno

23 Mar 2017

SIRACUSA: BANDO START-UP

Consegnate le attestazioni ai vincitori del terzo Bando.

Il sindaco, Giancarlo Garozzo, e il dirigente del settore Attività produttive, Enzo Miccoli, hanno consegnato stamattina le attestazioni ai vincitori del terzo bando sui progetti di impresa avviati grazie al contribuito dell`amministrazione

13 Gen 2017

ROCCAVALDINA(ME): C`ERA UNA VOLTA L`ANTICA FARMACIA

Domenica 20 novembre andiamo per "Luoghi ed itinerari di una Sicilia autentica"

Continua il percorso di valorizzazione del patrimonio storico-cultuale e territoriale al Borgo di Roccavaldina che punta adesso a diventare hub turistico e centro di itinerari su tutta la fascia tirrenica messinese.

19 Nov 2016

FOTOGRAFANDO: SAMBUCA DI SICILIA

Storia e cultura alle pendici di monte Adranone

A chi piace scarpinare consigliamo di recarsi a Sambuca di Sicilia(AG) ed assaggiare la storia, la cultura e i "minni di vergini". Il paese, addossato a monte Adranone, sfila lungo il Corso principale con i suoi palazzi, fino al belvedere

07 Nov 2016

RAGUSA: VI CONGRESSO DELLA CONSULTA REGIONALE - GLI ARCHITETTI A CONVEGNO

Il 28 e 29 ottobre presso il Consorzio Universitario di Ragusa

150 delegati provenienti dagli Ordini professionali siciliani dibatteranno con la politica e le istituzioni sul tema del lavoro. Si affronteranno i temi dell`edilizia, del territorio, del paesaggio, della professione e del ruolo sociale

27 Ott 2016

MESSINA: STARTUP WEEKEND

Dal 11 al 13 novembre, tre giorni dedicati all`innovazione e all`imprenditoria

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per partecipare allo Startup Weekend Messina. La Città dello Stretto si prepara ad accogliere di nuovo la tre giorni dedicata all’innovazione e all’imprenditoria: l’evento, organizzato

24 Ott 2016

CALTAGIRONE: VALORIZZAZIONE CENTRO DI ACCOGLIENZA

Intesa fra Comune e Parrocchia Madonna del Ponte

Si tratta del centro polivalente realizzato con i finanziamenti del “Pisu” Caltagirone, per un investimento complessivo di 1.330.000 euro.

14 Ott 2016

RESTITUIRE ALLA CULTURA LA COLOMBAIA DI TRAPANI

Degrado di un prestigioso monumento

Sono trascorsi circa venticinque anni da quando ho scritto e pubblicato il seguente articolo sul "Trapani Sera". Oggi, rimane di grande attualità e lo ripropongo tale e quale. L`unica novità che ci fa ben sperare è la nascita dell`Associazione "Salviamo la Colombaia" che si sta prodigando per "salvare" questo simbolo trapanese.


Le imtemperie e gli uomini la stanno riducendo in rovina. Il nostro patrimonio artistico monumentale annovera fra i suoi tesori uno dei simboli della città, un avamposto strategico che da 23 secoli guarda verso il mare: la Colombaia. Purtroppo, anche questa testimonianza storica lascia insensibili gli organi competenti e va malinconicamente in rovina.
Ci rechiamo di proposito sull`isolotto per costatarne lo stato di conservazione. La mole della fortezza ci incute una sorta di rispetto improvviso e man mano che la barca si avvicina tiriamo ad indovinare lo spessore delle mura.
Il barcaiolo ci dice che dalla sua torre ottagonale, attraverso otto finestre, l`occhio spazia da nord a sud e da est ad ovest godendo uno dei panorami più suggestivi che offre la costa della Sicilia occidentale.
Pare che sull`isola, di nome Pelìade, dove sorge la Colombaia, fosse stata in un primo tempo costruita una torre adibita a faro ed in seguito trasformata in fortezza: per secoli fu abitata da Cartaginesi, Romani, Spagnoli, re e regine.
Dal 1849 fino all`inizio del secondo conflitto mondiale fu utilizzata come carcere e successivamente divenne stazione radio della Marina Militare.
Ormai da parecchi anni, la fortezza è abbandonata alle intemperie del tempo ed alla inciviltà di quei pochi che quando la visitano ne accelerano con atti vandalici il decadimento: blocchi di tufo o di pietra staccati e scagliati barbaricamente contro i solai sotto azioni disoneste che si verificano di frequente.
La costruzione è un labirinto di corridoi, scale scoscese e logorate dagli anni, mura ciclopiche, solai semidistrutti e pareti erose dalla salsedine del mare.
Con noi, a farci da ciceroni erano gli architetti trapanesi Andrea D`Amico e Giuseppe Maltese che hanno condotto uno studio approfondito sullo stato strutturale del monumento e ai quali chiediamo:
D. La Colombaia così comè adesso è recuperabile?
R.(arch. D`Amico): "Il castello denominato Colombaia è da considerare un monumento di interesse storico culturale come pochi. Esso è un punto emergente della città di Trapani; infatti, dalla costa si nota questo enorme volume che esce dal mare. E` chiaro che la sua collocazione non è stata casuale, ma ben determinata per esigenze di navigazione e per scopi militari. Ritengo che il "monumento" sia recuperabilissimo. Basterebbe poco, anzitutto la volontà politica, programmando le fasi di resaturo che dovrebbero essere precedute da una pulitura generale e dal consolidamento statico delle parti lesionate, per evitare lo sfacelo totale dell`opera. La torre, per esempio, anche se centinata, necessita di un intervento immediato per evitare che le lesioni provochino dei crolli che ne comprometterebbero definitavamente la stabilità. La Colombaia, stando così le cose, rischia di trasformarsi in un ammasso di macerie con le finestre divelte e le porte sfondate.!"
D. Ma oltre alla pulizia ed alle "ricuciture" cosa si dovrebbe fare e quale potrebbe essere la destinazione del monumento una volta ripristinato?
R. (arch. Maltese): "Dai rilievi effettuati si desume che ci sono parti interrate come la presunta vecchia torre che è inclusa nelle mura. La fortezza ha subito nel corso dei secoli varie modifiche: sono ben visibili porte o finestre chiuse. La vecchia torre probabilmente risale all`anno mille, mentre l`attuale è del XVI secolo. Scavando, sicuramente, verrebbero alla luce resti di notevole importanza. Una destinazione? Trapani ha a disposizione un`intera isola da utilizzare come centro socio-culturale-ricreativo per manifestazioni locali ed internazionali. Questa fortezza è una perla da recuperare e coltivare che, assieme alla torre di Ligny, ai mulini, alle vecchie mura di tramontana anch`esse purtroppo abbandonate(N.d.A. - le mura di tramontana oggi sono state in parte recuperate) e ad altri monumenti, dovrebbe fare di questa città una meta turistica di fama internazionale."
Condividendo appieno il parere dei due architetti, nel frattempo siamo arrivati sulla torre ottagonale dove c`è la torretta con le otto finestre.
Osserviamo Trapani che tranquilla sembra ignorare questo suo tesoro. Guardiamo giù. Il mare si infrange contro gli scogli dell`isolotto: finora unico guardiano che difende la Colombaia dal saccheggio dell`uomo.



Foto di Ezio Bellomo

Autore: Natale Parrinello

Territorio Imprese & Professioni

SOLUNTO

Alla scoperta della Sicilia antica

Quello, che a primo impatto, colpisce il visitatore sono le bellezze naturali su cui giacciono, come un museo all’aperto, le rovine della città di Solunto: su una rupe del monte Catalfano, nei pressi di Palermo, da cui dominano il mare. Uno

LA VILLA DEI MOSTRI

Villa Palagonia a Bagheria

Una visita a Villa Palagonia, la famosa “Villa dei Mostri” di Bagheria, non può mancare al visitatore in giro per la Sicilia.

TURISTA, Mò TE MAGNO

4 semplici regole per l’accoglienza

Trapani: dall’avvento dell’America’s Cup, sembra essersi risvegliata e rinnovata, pronta (o quasi) ad accogliere turisti da tutto il mondo grazie alla nascita di piccole realtà turistico-ricettive. Passeggiare per le vie del centro

RESTITUIRE ALLA CULTURA LA COLOMBAIA DI TRAPANI

Degrado di un prestigioso monumento

Sono trascorsi circa venticinque anni da quando ho scritto e pubblicato il seguente articolo sul "Trapani Sera". Oggi, rimane di grande attualità e lo ripropongo tale e quale.

RISERVA NATURALE – MAZARA DEL VALLO

LAGO PREOLA E GORGHI TONDI

Tra il 57° km della SS 115 ed il bosco del Cantarro, si nasconde una meraviglia di 335 ettari: l’Oasi di “LAGO PREOLA E GORGHI TONDI”.

INFORMAZIONI

Se desideri scrivere un articolo, invialo all'indirizzo redazione@eventiculturalisicilia.it lo prenderemo in considerazione e lo pubblicheremo con il nome dell'autore.

Oppure puoi fare una segnalazione riguardante un evento, prima o dopo la promozione, o un argomento storico o culturale.

Eventi Culturali Sicilia
Sito realizzato da Francesco Parrinello

traghettilines
SPAZIO PUBBLICITÀ