Testata
giornalistica
online

Direttore Responsabile
Natale Parrinello

Ricerca nel sito:

IN PRIMO PIANO

S.G. LA PUNTA(CT): "PALUDI"

Sabato 22 Giugno ore 19:00 al Parco dell`Arte

Apre al pubblico nella sala espositiva della Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte la mostra “Paludi” di Giuseppe Agnello. Lo scultore siciliano presenta circa 15 opere della produzione recente, di cui alcune installative,

19 Giu 2019

PALERMO: I TESORI DELL`ARTE.

Visita guidata al Museo Archeologico Salinas.

Si svolgerà sabato 24 marzo, a partire dalle ore 15:45, I tesori dell`Arte, la visita guidata promossa dall`associazione TACUS Arte Integrazione Cultura all`interno del Museo Archeologico Regionale Antonio Salinas, Ex Casa dei Padri della

15 Mar 2018

CALATAFIMI SEGESTA(TP) NOTTE BIANCA

Domenica 13 agosto

Un appuntamento da non perdere, il 13 agosto dalle ore 19.30 a Calatafimi Segesta si ripete uno degli eventi più attesi dell’estate, “ Notte Bianca… da Sogno”, un evento che accenderà il centro storico della città trapanese.

07 Ago 2017

ISPICA(RG) "MAL BIANCO"

Il 7 Luglio, ex chiesa della Sciabica

Venerdì prossimo ad Ispica il primo appuntamento estivo promosso da Art Evolution. La compagnia teatrale “Convitto 33” porterà in scena “Mal Bianco”,regia di Alessandro Romano, spettacolo promosso dall’Ente Liceo Convitto di Modica con

04 Lug 2017

NICOSIA(EN):LA MAGNIFICIENTE BELLEZZA

Fino al 5 novembre 2017, Chiesa di San Calogero

Guido Reni e la Magnificente Bellezza”, la mostra che ha portato a Nicosia l’emblema dell’arte seicentesca, l’Annunciazione di Guido Reni.

04 Lug 2017

RAGUSA IBLA: PROGETTARE MUSEI ACCESSIBILI

Una due giorni, il 26 e 27 Giugno presso l`auditorium San Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla.

Progettare musei accessibili e approfondire le strategie tese alla destagionalizzazione del turismo. Una du giorni, che si svolgerà rispettivamente il 26 ed il 27 giugno alle 17:30 presso l’auditorium san Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla.

23 Giu 2017

MOSTRA "SALIGIA" A TAORMINA

Dal 18 Giugno al 20 Agosto, una personale di Anfrea Chisesi

Domenica 18 giugno, alle ore 19:00, negli spazi della ex “Chiesa del Carmine” di Taormina, si terrà l’inaugurazione della mostra Saligia dell’artista Andrea Chisesi, organizzata dal Comune di Taormina, e realizzata in collaborazione con

07 Giu 2017

Il "pastore" artista: SALVATORE RIZZUTI

Passaggio dalla terra al cielo: elevazione di un’anima.

Andare in escursione con il Gruppo dell’Associazione “Libera Università Tito Marrone” di Trapani, di cui è presidente il Prof. Antonino Tobia, a Caltabellotta, paese sospeso tra terra e cielo, e con grande sorpresa trovarvi “Giotto”.
Un Giotto dei nostri giorni, non pittore, piuttosto scultore: SALVATORE RIZZUTI.
Lo incontriamo al Museo Civico, a cui ha donato 33 delle sue opere, e, cercando di introdurci nella loro essenza per trasmetterci l’emozione con la quale le ha create, non può non raccontarci la sua vita che ha, a dir poco, dell’eccezionale.

Nato a Caltabellotta (AG) il 28 Giugno 1949, all’età di nove anni il padre lo ritira dalla scuola, interrotta alla quarta elementare, e lo porta con sé egli altri due figli per essere aiutato nella conduzione della loro azienda pastorizia. Fa il pastore fino all’età di 18 anni e si arricchisce di quella profondità d’animo di cui solo le persone a contatto con la natura e gli animali riescono a possedere. “Non ero distratto dalle persone” ci dice “e avevo molto tempo per meditare”. E lì comprendi quale magia possa esserci stata tra lui e la natura.

Tutto il materiale che è alla sua portata diventa scultura: sassi, pezzi di legno, argilla.
Piccole sculture che Salvatore regala ai suoi compaesani, i quali si attivano perché il padre capisca di avere davanti a se un artista, che ha bisogno di andare a scuola, per imparare la tecnica.

E così Salvatore riprende gli studi e con grande impegno riesce a recuperare la scuola dell’obbligo. Trasferitosi a Palermo, si iscrive nel 1967 al Liceo Artistico e nel 1972 all’Accademia delle Belle Arti, frequentando il corso di scultura e mantenendosi autonomamente agli studi; qui, sotto la guida dei maestri Silvestre Cuffaro e Carmelo Cappello, si impadronisce delle tecniche scultoree.

Nel 1980 diventa titolare della Cattedra di Scultura dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo e ne detiene il titolo fino al 2015. Nell’arco di un trentennio realizza diverse opere pubbliche sia laiche che religiose.

Noi abbiamo avuto il privilegio di emozionarci davanti alle sue opere al museo civico di Caltabellotta, tra di esse spicca “OMAGGIO A PIERO”. L’omaggio si riferisce a Piero della Francesca, con un’opera in terracotta costituita da due austere figure antropomorfe alte 171 cm la cui perfezione delle forme è, in omaggio al quattrocentesco Maestro Piero, il risultato di un giusto equilibrio di relazioni matematiche e geometriche: la base matematica della bellezza.

L’originale “VESPRO SICILIANO”: imponente gruppo scultorio in legno di frassino assemblato. Costituito da tre figure che sovrastano il visitatore: il papa Urbano IV (la Chiesa), con il viso deturpato da una smorfia perfida, lievemente girato dalla parte opposta alla mano con cui tiene legata alla catena una donna ( la Sicilia), mentre viene violentata da una figura incoronata (Carlo d’Angiò). L’opera grida al visitatore tutta la violenza angioina perpetrata in Sicilia, autorizzata dalla Chiesa. E il messaggio arriva immediato.

“IL CANTO DELLE SIRENE”: grandioso gruppo scultorio in terracotta, dove le figure delle sirene sono le voci della nostra anima, imprigionata in un corpo che si fa distrarre dalle parole altrui. Ma che quando si ferma in meditazione (e qui viene fuori il pastore), riesce a sentire il proprio spirito.

Tra le opere di dimensioni minori, colpisce “LA COSCIENZA DI DEDALO”.
Dedalo ha compiuto la sua opera, il labirinto. Ma nel momento in cui termina la sua fatica, si accorge inorridito di quello che ha fatto: ai suoi piedi giace il mostruoso Minotauro, che però è inerme e molto piccolo rispetto alla possente figura di Dedalo, che, tremante, si accorge di aver condannato alla prigione un essere che di mostruoso ha solo l’aspetto, ma che è invece indifeso.

“IMPOSSIBILE VOLARE”: statuetta in terracotta di 88 cm. Rappresenta una figura femminile con le ali legate da una catena di ferro, che vorrebbe spezzare con delle forbici da carta.
La scultura è di raffinata bellezza e trasmette tutta l’impotenza delle donne di voler uscire da una condizione di sudditanza maschilista, a cui la società le ha relegate. Ci provano le donne a librare il loro spirito, ma gli strumenti a loro disposizione sono inadeguati.

Il Maestro, commentando le sue opere, mette a nudo la sua anima. Un’anima vissuta in una dimensione incantata, come il suo luogo natio, che ha affondato le radici in terra per ergersi e raggiungere il cielo, non distratta da falsi valori.

Un’anima di una persona semplice ed umile, ma piena di luce perché è ancora in contatto con l’essenza della vita delle cose, degli animali e degli uomini.
E tutto questo ci ha dato profonde emozioni, a noi, animali di città, abituati a vivere tra il caos del traffico urbano ed i palazzi, da cui si scorge, a tratti, un pezzetto di cielo.

Foto: A sinistra il Maestro Salvatore Rizzuti che commenta la sua opera "Omaggio a Piero".

Autore: Mariarosa Fiorino

Arte

PALERMO: LE STANZE DELLE MERAVIGLIE

Alla Galleria Lombardi, inaugurazione il 9 Maggio alle 18:00

E` un racconto della pittura italiana con artisti di provenienza geografica diversa, alcuni siciliani, tra cui il maestro Piero Guccione, recentemente scomparso. Della mostra fanno parte anche opere di Fausto Pirandello ed Ignazio Schifano e di

CALTAGIRONE: LA SCUOLA E L`ARCHITETTURA

Convegno, venerdì 10 maggio alle 17:30, Aula magna Liceo Artistico

Per il centenario della fondazione dell’istituto Liceo Artistico, si terrà il convegno "mostra" “La Scuola e l’Architettura – La ceramica applicata alla città” a cura dell`Amministrazione comunale in collaborazione con la

MARSALA: I MITI E IL TERRITORIO

Mostra itinerante di Alice Anderhub dal 4 al 26 maggio a Palazzo Fici

Presso il Palazzo Fici (via XI Maggio, 32), con inizio alle 17:30 si inaugura “L’universo pittorico di Alice Anderhub”, di cui il Consorzio Siciliano di Riabilitazione è partner ufficiale.

UN MONDO DI PIETRE COLORATE

Mostra di Franco Agate dal 21 marzo presso la Biblioteca di Paceco

Presso la biblioteca comunale di Paceco, da domani 21 marzo esporrà le sue "pietre" Franco Agate, poliedrico pittore e scrittore pacecoto che con le sue opere continua a deliziare gli appassionati del bello.

NICOLOSI (CT): "LOREM IPSUM"

Alla Galleria OZ, collettiva degli allievi dell`Accademia di Belle Arti di Catania

Pittura e letteratura si incontrano in un’esposizione interattiva. OZ Galleria d’Arte presenta “Lorem Ipsum” esposizione collettiva di Pittura a cura di Salvo Russo e Luca Lombardo, realizzata in collaborazione con l’Accademia di Belle

FRANCO AGATE: DEDICATO ALLE DONNE

Mostra di opere presso la Biblioteca comunale di Paceco: 8 -16 marzo

La sensibilità di Franco non finisce mai di "cantare" la "donna" come amica, compagna, amante, moglie....madre e ,in occasione della festa a lei dedicata, ha voluto omaggiarla.

“Qui alberga l’utopia, quella dell’Arte”

Un tuffo nell’arte contemporanea in Sicilia: Fiumara d’Arte e l’Atelier sul Mare

Nella terra di Siculi, Greci, Arabi, Normanni e Aragonesi, dove il turista viene a cercare le vestigia degli antichi, un uomo Antonio Presti ha rigenerato il territorio, riqualificandolo ed arricchendolo di significati, con una indelebile

Il "pastore" artista: SALVATORE RIZZUTI

Passaggio dalla terra al cielo: elevazione di un’anima.

Andare in escursione con il Gruppo dell’Associazione “Libera Università Tito Marrone” di Trapani, di cui è presidente il Prof. Antonino Tobia, a Caltabellotta, paese sospeso tra terra e cielo, e con grande sorpresa trovarvi “Giotto”.

The Artist "Sheperd": SALVATORE RIZZUTI

From the earth to the sky: a soul elevation.

We went on tour with the Association of “Libera Università Tito Marrone” of Trapani, which the Presidenti is Antonio Tobia, in Caltabellotta, a little town placed between sky and earth, we were surprised to find out “Giotto”. A kind of

INFORMAZIONI

Se desideri scrivere un articolo, invialo all'indirizzo redazione@eventiculturalisicilia.it lo prenderemo in considerazione e lo pubblicheremo con il nome dell'autore.

Oppure puoi fare una segnalazione riguardante un evento, prima o dopo la promozione, o un argomento storico o culturale.

Eventi Culturali Sicilia
Sito realizzato da Francesco Parrinello

traghettilines
SPAZIO PUBBLICITÀ